sabato 29 dicembre 2007

Guardarsi dentro

Smetti di sognare, di credere che un giorno tutto cambierà,
smetti di pensare che basterà un respiro più forte per cancellare il dolore.
Il dolore arriva a ondate, a volte travolge a volte si allontana
e tu rimani lì incosciente a chiederti cosa succederà domani.
Smetti di nasconderti, non serve
Smetti di fingere di essere indistruttibile, lo sei
Smetti di dire che non è giusto, che sei stanca, che ti senti sola…
ci sei tu e devi bastarti perché gli abbracci, i sorrisi, le parole passano
resti da sola di fronte a te stessa, ti guardi nello specchio e comprendi
senti risuonare le parole dure del passato,
quelle che hanno colpito nel profondo,
quelle che ti hanno mandato all’inferno a fare i conti con te stessa.
Domani è un altro giorno ma intanto il dolore ti avvolge
dopo avere tanto gridato in silenzio hai chiesto aiuto
sei stata coraggiosa, hai deciso che valevi abbastanza
ora la strada è lunga e difficile
stai imparando a piangere a lasciarti andare
a fidarti di più degli altri e forse un po’ anche di te stessa
ora è il tuo tempo, il tuo momento per dirti
voglio vivere

8 commenti:

Palmina ha detto...

Ci sono momenti in cui hai paura, anche di perdere un'amicizia per la troppa sincerità. Ci sono attimi in cui ti rendi conto all'improvviso che tutto sembra svanire intorno a te. Ci sei tu e sei nuda davanti ad uno specchio. Solo tu puoi vederti dentro, per quanto gli altri possano accompagnarti nel tuo percorso. Io sono orgogliosa di camminare vicino a te e di condividere questo legame meraviglioso che ci unisce. A volte le parole fanno male e ti mandano all'inferno. A volte quelle stesse parole possono servire. Io custodisco nel mio tutto quello che siamo dette, anche quei momenti di incomprensione che ci hanno rafforzato.

Anna ha detto...

Ciao piccola,
le cose che tu scrivi, per ovvi motivi, io le ho capite ed assimilate molto tempo fa.
Sei una ragazza matura e profonda :il dolore si affronta da soli e non bisogna mai temere di farlo, scacciarlo non porta a nulla.Gli altri ci possono aiutare, ma come tu dici benissimo, siamo sempre e solo noi, di fronte ad uno specchio.
Buon anno mia cara, meriti il meglio di tutto.
Un bacio.
Anna

Banana ha detto...

Pulce, tesoro tutto quello che hai scritto vale anche per me, lo sai e non c'è neanche bisogno di dirlo...ma io te lo dico lo stesso: grazie di tutto, soprattutto di quelle parole quella sera. Ti voglio bene sorellina!!

Banana ha detto...

Anna, grazie per il bel messaggio che mi hai lasciato, grazie perchè le tue parole mi aiutano a sentirmi un po' più forte!
un abbraccio forte da un'amica!

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Noi possiamo vincere il dolore ma gli altri possono darci un aiuto importante. Certo lo sforzo finale come dice Anna spetta a ciascuno di noi ma non essere veramente soli in quei momenti credo possa aiutare.

Nel ringraziarti per essere passata dame volevo dirti che mi piacerebbe linkare il tuo blog e che spero che la cosa non ti dispiaccia

Ciao
Daniele

Banana ha detto...

Daniele, è vero le persone importanti della nostra vita nei momenti difficili sono essenziali, ci aiutano a rialzarci dopo le brutte cadute e sanno regalarci abbracci e risate inaspettate!
Grazie per il linkaggio ora ti rilinko anch'io (si dirà così, boh)

Anonimo ha detto...

quello che stavo cercando, grazie

Anonimo ha detto...

leggere l'intero blog, pretty good